Whatsapp down in tutto in Italia, e anche Facebook eInstagram non funzionano. Un problema che si è allargato in tutta Europa e in tutto il resto del mondo. La celebre applicazione di messaggistica non funziona o funziona a fase alterne dalle 12.30 circa, e come al solito questo ha scatenato “il panico” tra gli utenti del pianeta, visto quanto sia famosa e usata. Ancora non si sa quale sia esattamente il problema, ma molti utenti si sono riversati su Twitter per “controllare” e per aggiornarsi in tempo reale. Quasi in contemporanea anche gli altri due giganti social, Instagram e Facebook, hanno smesso di funzionare. #whatsappdown #instagramdown e #facebookdown sono già tra i più usati su Twitter.

Disagi sopratutto nelle grandi città in tutta Italia, e Palermo e la Sicilia non fanno eccezione. Secondo il sito DownDetector, che monitora le segnalazioni degli utenti nel mondo, il guasto, localizzato inizialmente tra Stati Uniti ed Europa,  si è poi concentrato soprattutto in Europa e nel sud-est asiatico, in particolare in Malesia.

Per fare capire la portata dell’App, si, Facebook è la rete sociale più usata nel mondo via web, ma se si guarda alle applicazioni social e di comunicazione, WhatsApp è regina in varie parti del Pianeta, Italia compresa.

In base ai dati, che poggiano sulle rilevazioni della società App Annie, Facebook nonostante i suoi 2,1 miliardi di utenti risulta leader tra le applicazioni solo in 4 nazioni: Stati Uniti, Francia, Svezia e Vietnam. I maggiori contendenti dell’uso via app sono WhatsApp e Facebook Messenger, comunque parte dell’ecosistema di Mark Zuckerberg.

WhatsApp, che conta 1,5 miliardi di utenti attivi, conquista il primo posto in 32 nazioni. Oltre all’Italia, vince in Germania, Regno Unito, Spagna e Russia, ma anche nei territori dell’America Latina, in India e in Arabia Saudita. Messenger, che di utenti ne ha 1,3 miliardi, primeggia in 17 nazioni tra cui il Canada, l’Australia e alcuni paesi dell’Est europeo.  Nel mercato Italiano, in particolare, la famiglia di app che fanno capo a Zuckerberg non ha rivali. Nei primi quattro posti si trovano infatti WhatsApp, Facebook, Messenger e Instagram.

La situazione è però diversa se ci si sposta a Oriente. In Cina predomina WeChat, con 980 milioni di utenti. L’applicazione sudcoreana Line, con oltre 200 milioni di utenti attivi, è la più gettonata in Giappone, Taiwan e Tailandia.