Sotto pressione, probabilmente deluso per la mancata vittoria, Ultimo incontra i cronisti e si lascia andare. ”Io non ho mai avuto la pretesa di venire qui e vincere, a differenza di quello che avete detto voi, tirandomela – dice – Mi sono grattato ma non è servito a niente. La mia vittoria e quella di tanti altri artisti è sicuramente dopo il festival. La mia vittoria sono i live, la gente che mi vuole, che si riconosce in quello che scrivo”. Poi, dice ”sono contento che abbia vinto il ragazzo Mahmood”, e di fronte al rumoreggiare della sala stampa per l’uso di quell’espressione, ”il ragazzo Mahmood”, Ultimo esplode: ”Sapete perché non mi sta bene? – dice rivolto ai giornalisti – Perché voi avete solo questa settimana per sentirvi importanti, e rompete il c…”. Salvo aggiungere: “Non ce l’ho con voi, ce l’ho con me stesso, sono amareggiato”.