I carabinieri di Mineo hanno arrestato il 35enne palagonese Massimo Gulizia, per furto aggravato e false dichiarazioni sulla propria identità. I militari lo hanno fermato ad un posto di controllo sulla Sp 181. All’interno della Fiat Punto condotta dall’uomo, sono stati rinvenuti 200 chili di arance rubate poco prima in un agrumeto di contrada Rocchicella. Invitato dai carabinieri a declinare le proprie generalità, poiché sprovvisto di documenti,ha fornito un falso nome, ma lo stratagemma ha peggiorato la sua posizione. Si trova ora ai domiciliari.“