Fermatevi un attimo, chiudete gli occhi e cercate di mettere a fuoco le vostre librerie di casa. Quanti libri possedete? Con un esperimento condotto in Australia su oltre 160mila persone si è dimostrato che chi possiede tantissimi libri a casa sviluppa abilità letterarie, matematiche.  Addirittura i teenager con tanti libri in casa hanno ottenuto lo stesso punteggio di laureati cresciuti con pochi libri tra le pareti domestiche.

Il beneficio si manifesterebbe a partire dagli 80 libri negli scaffali. L’esperimento è stato condotto su 31 Paesi. In Italia, non siamo messi benissimo, con una media di 75 volumi per abitazione, ultima in classifica la Turchia. Grande sorpresa per l’Estonia con una media di oltre 370 volumi.

Leggere fa bene e avere una casa piena di libri produce anche effetti positivi sulle nostra capacità di leggere e scrivere e anche di fare calcoli matematici e utilizzare al meglio la tecnologia.

Del resto, la cultura è sempre una ricchezza.