P

La guardia di finanza di Acireale ha individuato, a Pedara, un venditore abusivo di arance “fiscalmente inesistente”. Il controllo rientra in un più ampio giro di vite contro la vendita di arance di dubbia provenienza, e potenzialmente anche di origine furtiva.

E’ stato quindi disposto il sequestro di 400 chili di prodotti agrumicoli privi di tracciabilità, con sanzioni amministrative connesse all’occupazione abusiva della strada pubblica e per la mancata installazione del misuratore fiscale. Nei prossimi giorni continueranno i controlli interforze in tutta la provincia etnea“