La Giornata Mondiale della Radio (World Radio Day) quest’anno arriva alla sua 9° edizione, per un grande giorno di festa che unisce tutti gli appassionati del mezzo radiofonico.

La data prescelta è come sempre il 13 febbraio, in memoria del lancio dei primi programmi radiofonici dell’ONU proprio dalla sede ufficiale a New York, nel 1946.

Lo scopo del World Radio Day è celebrare la radio come uno dei più forti mass media al mondo, oggi come ieri. Perché la forza della radio consiste proprio nell’adattamento, dagli anni ‘20 ad oggi la radio è sempre riuscita ad affermarsi come un valido ed influente mezzo di comunicazione di massa, in grado di adeguarsi ai tempi, alle mode e allo sviluppo tecnologico.

Ogni edizione del World Radio Day ha un tema principale.

Nell’ottava ricorrenza del World Radio Day ad esempio si parlava della radio come mezzo per promuovere dialogo, tolleranza e pace, mentre quest’anno il tema centrale è la diversità. Vale a dire, la radio come mezzo per celebrare l’umanità in tutta la sua diversità.

“In questa Giornata mondiale, celebriamo il potere della radio di riflettere e promuovere la diversità in tutte le sue forme”.

È con queste parole che Audrey Azoulay, il direttore generale dell’UNESCO, ha scelto di descrivere la Giornata Mondiale della Radio 2020. Perché la radio oggi è ancora il principale veicolo per discorsi liberi. La radio permette di focalizzarsi sull’ascolto, sulla libera diffusione di idee.