“Fuori Atlantico Tour” al via al Labirinto della Masone, il primo di cinque live alla scoperta della natura e dell’ambiente

Il “Fuori Atlantico Tour”, cinque speciali live “a emissioni zero”, di Marco Mengoni ha debuttato ieri dal Labirinto della Masone, il parco culturale di oltre sette ettari voluto e realizzato dall’editore d’arte Franco Maria Ricci a Fontanellato (Parma). Sono speciali appuntamenti live, alla scoperta della natura e delle bellezze italiane, in collaborazione con Green Nation e AzzeroCO2 per il calcolo e la compensazione delle emissioni associate al tour. Un’esperienza immersiva per il pubblico nel pieno rispetto dell’ambiente, tema che sta da sempre a cuore all’artista, già ambasciatore italiano della campagna di sensibilizzazione di National Geographic “Planet or Plastic?”. Scenografia essenziale per permettere al pubblico di immergersi nel paesaggio circostante, Mengoni ha ripercorso in 24 brani, riarrangiati per l’occasione, la sua carriera da “L’essenziale” a “Mohammed Alì”. Dopo il successo dell’album doppio platino e un tour sold out in Italia ed Europa con oltre 200mila biglietti venduti, nell’anno in cui festeggia dieci anni di carriera con 50 dischi di platino, Mengoni invita il pubblico a scoprire luoghi nascosti del Paese. Prossimi appuntamenti al Teatro Andromeda di Santo Stefano Quisquina (Agrigento), poi sul Monte Cucco, capitale italiana di volo libero, in Umbria, quindi nella Cava la Beola di Monte a Montecrestese (Verbania) e ai Laghi di Fusine di Tarvisio. E il 30 luglio, a Fontanelle di Sarnano (Macerata), spettacolo per RisorgiMarche, festival organizzato da Neri Marcorè per sostenere le comunità colpite dal sisma.