La notizia è ufficiale: Madonna, per la quarta volta nella sua carriera, si esibirà inIsraele a Tel Aviv in occasione della serata finale dell’Eurovision Song Contest 2019.

Secondo quanto riportato dal tabloid “Mirror” la performance della popstar avrà costi record: 1 milione di dollari per esibirsi con due brani, un vecchio successo ed una nuova proposta. La popstar porterà con sé il suo entourage, composto da 160 persone. Il cachet stellare della sua performance sarà coperto da Sylvan Adams, milionario israelo-canadese.

Quella relativa ai costi della performance di Madonna, però, non è certamente l’unica polemica che si è abbattuta sull’Eurovision. In molti si sono anche mobilitati per boicottare l’evento in segno di protesta contro i diritti violati dei palestinesi.

Lo Stato di Israele, infatti, è stato accusato di aver utilizzato l’evento per “distrarre l’attenzione dai crimini di guerra ai danni dei palestinesi“.

L’appello di boicottaggio, lanciato da Pinkwatching Israel, è stato sottoscritto da oltre 60 associazioni LGBT di quasi 20 Paesi e sostenuto da diversi personaggi di spicco, daPeter Gabriel a Ken Loach, che hanno chiesto anche alla BBC di aderire alla protesta.

Per rappresentare l’Italia all’evento è stato scelto Mahmood, vincitore dell’ultima edizione del Festival di Sanremo.