Ieri giornata intensa di lavoro per i vigili del fuoco, impegnati su più fronti nelle operazioni di spegnimento di vari incendi. A Misterbianco in via Del Commercio, è divampato un incendio vicino ad una abitazione. Dopo l’allarme dalla centrale operativa di Catania, veniva inviata sul posto una squadra dei Vvf che riusciva a spegnere le fiamme che hanno bruciato circa 3mila metri quadrati di terreno con sterpaglie e frutteti. A Belpasso in contrada Currone, sono andati bruciati 2mila metri quadrati di terreno con agrumi e frutteti. Il fumo ha causato disagi agli automobilisti in transito, comportando dei rallentamenti nel traffico veicolare. Si è reso necessario l’intervento di una squadra dei vigili del fuoco. A Paternò lungo la Strada provinciale 57, i vigili del fuoco hanno spento un rogo che ha bruciato rifiuti vari.

A Motta Sant’Anastasia in contrada Sigonella, hanno preso fuoco circa mille metri quadrati con presenza di agrumi, sterpaglie e rovi, incendio poi spento. Infine ad Aci Castello nei pressi della stazione ferroviaria di Cannizzaro è divampato un incendio che ha bruciato mille metri quadrati di terreno disseminato di sterpaglie con presenza di frutteti.

Infine incendio di una casa rurale a Maletto in contrada Roccaro. Ad avere la peggio dei conigli che erano allevati all’interno. I poveri animali, per via del fumo e delle fiamme, non hanno avuto scampo. Sul posto sono stati inviati i vigili del fuoco di Randazzo e quelli di Maletto che, nonostante la mancanza di mezzi idonei (da giorni non hanno camion) grazie a due jeep sono stati impegnati a spegnere incendi a Belpasso, a Bronte in contrada Placa, e poi sono stati fatti rientrare a Maletto