Cioccolato che passione. Il cibo degli dei aztechi, da sempre apprezzato anche dai comuni mortali, ha deliziato con moltissima probabilità la permanenza a casa in lockdown, dato che secondo Coldiretti, gli italiani avrebbero di media preso almeno 2 Kg.

Mangiare cioccolato, in modo moderato si intende, apporterebbe benefici sia alla mente, che allo spirito e cuore. C’è però un consiglio che dovremmo praticare per gustarlo al meglio ed è quello che il cioccolato non andrebbe masticato. Sciogliere infatti, poco a poco, un pezzetto in bocca è senza dubbio il modo migliore per assaporare nella sua totalità l’esperienza gustativa.

A ribadirlo di recente sono stati anche gli esperti cioccolatai della boutique del cacao Vosges Haut-Chocolat di Chicago: premendo delicatamente contro il palato è possibile estrapolare ogni singola fragranza contenuta nella sua composizione.

Il cioccolato, inoltre, andrebbe davvero gustato con tutti e cinque i sensi. Non solo il gusto, quindi, prestando attenzione a non rovinarlo con la masticazione, ma anche la vista, l’olfatto, il tatto e l’udito (il rumore di una barretta di cioccolata spezzata anticipa la sua qualità) possono portarci lungo la via felicità.