Aspettative confermate: successo enorme per la sesta edizione della notte del Liceo Classico. In prima linea anche il Liceo Classico di Bronte, con gli studenti impegnati nel dar vita a una serie di esibizioni coinvolgenti e piacevoli. La serata è stata caratterizzata anche da diversi momenti musicali, messi in scena dagli stessi studenti del Liceo ma anche grazie alla presenza dei ragazzi della Scuola Media Castiglione di Bronte – indirizzo musicale – e dagli studenti dell’Istituto comprensivo “Galileo Galilei” di Maletto.

Serata aperta dalla proiezione del video ufficiale del Coordinamento Nazionale per la VI edizione della Notte Nazionale del Liceo Classico, apprezzato da tutti i presenti nell’Aula Magna del Liceo Capizzi. Successivamente i saluti della dirigente scolastica, prof.ssa Grazia Emmanuele, e delle Autorità presenti. Prima dell’edizione del Coro del Liceo Classico Capizzi – portando l’Inno d’Italia e “Pensa” di Fabrizio Moro – momento toccante con la lettura a più voci del testo dello studente Gabriel Bianchi del Liceo Classico “E. Repetti”, vincitore del Concorso nazionale di scrittura creativa indetto dalla NNLC.

Il pubblico ha particolarmente apprezzato anche la lettura del Discorso di Roberto Benigni sulla Costituzione “La più bella del mondo” a cura della studentessa Elide  Zambataro. Non solo musica, spazio anche alle risate con lo sketch teatrale ideato dalla prof.ssa Tomasello e realizzato dagli studenti del Liceo, un momento esilarante e ben realizzato da tutti i protagonisti in scena.

Tantissimo spazio anche alla lettura drammatica di diversi testi latini e greci, capisaldi della cultura antica: l’Antigone di Sofocle, le Vespe di Aristofane, l’Apokolokyontis di Seneca, la Prosopopea delle Leggi (tratta da Critone di Platone) e per finire l’Agamennone di Eschilo (vv. 1-38) in greco e in traduzione italiana a cura delle studentesse Alessia Triscari e Anna Spitaleri.

Tante risate e divertimento anche durante lo sketch teatrale “Terra Promessa” ideato dal professore Saitta e realizzato dagli studenti. La musica torna protagonista anche grazie a degli intermezzi ben fatti, come l’esibizione di Noemi e Roberta Castiglione, con il signor Salvo Toscano alla chitarra, che hanno interpretato il brano di Fiorella Mannoia “Quello che le donne non dicono”. Un salto anche nella cinematografia italiana grazie agli studenti Aurora Meli e Francesco Casella che con il loro flauto hanno riprodotto la celebre colonna sonora di “Nuovo Cinema Paradiso”.

A chiosare il momento musicale ci hanno pensato Vittorio Scarfalloto e Salvo Toscano con l’esibizione di “We will rock you” dei Queen.

I saluti al pubblico, giunto davvero in massa, affidati al Coro del Liceo Classico che ha cantato “Il mio canto libero” di Lucio Battisti.

(all’interno le interviste realizzate al professore Gaetano Saitta e alla studentessa Giulia Zingale)

 

Antonio Capizzi