A“Lui aveva un modo completamente diverso di suonare il piano e le tastiere.
Il risultato è che le sue dita a volte suonavano dei tasti inusuali, che in realtà rendevano quel suo suono unico.

L’impronta di Tim è letteralmente presente in tutta ‘SOS’”