Continua a tremare la terra alle pendici dell’Etna. Due lievi scosse sono state registrate nella notte dalla Rete sismica dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia.

La prima di magnitudo 2.2 è stata registrata, alle 02.14, a otto chilometri a sud-est di Bronte, ad una profondità di 26 chilometri; la seconda di magnitudo 2.0 è avvenuta alle 02.26, sempre a otto chilometri a sud-est di Bronte, ad una profondità di 29 chilometri. Entrambe le scosse hanno avuto epicentro tra i comuni di Bronte, Adrano e Biancavilla.