AGGIORNAMENTO ORE 18:50 – Per spegnere l’incendio divampato alla Plaia di Catania questo pomeriggio sono al lavoro 4 squadre a terra e 2 elicotteri dei vigili del fuoco. Lo si legge sul loro profilo Twitter, dove è aggiunto che la “situazione sotto controllo”. Il peggio, dunque, sembra essere passato, dopo la paura di questo pomeriggio, quando centinaia di bagnanti, viste le fiamme, si sono gettati in mare e sono stati poi evacuati a bordo di gommoni. Tra loro anche 40 bambini che stavano partecipando a delle colonie. Ancora ignote le cause del rogo, alimentato di certo dalle temperature roventi e dal forte vento di scirocco che si sta abbattendo sulla città siciliana. Numerose le persone intossicate dal fumo, ma nessuno sarebbe in pericolo di vita. Sta meglio anche un pompiere colpito da un malore durante le operazioni di spegnimento e di soccorso. Anche per lui diagnosi è di intossicazione, per la quale come da protocollo dovrà rimanere in osservazione per 24 ore. Molte anche le auto andate distrutte su viale Kennedy. Completamente a pezzi il lido Europa, dove è divampato uno dei righi principali.