Dopo il side project che ha catapultato sulle piste da ballo degli Anni Venti di un secolo fa, Achille Lauro torna con il brano Solo noi. Il singolo, disponibile dal 19 febbraio, arriva a pochi giorni dal ritorno dell’artista sul palco del teatro Ariston in occasione della kermesse di Rai1. Coinvolto in tutte le cinque serate del Festival, Lauro porta altrettanti quadri tra musica e iconografia in un Sanremo di certo diverso dal solito.

Ad annunciare la release della traccia Solo noi, una serie di post social rigorosamente in bianco e nero che mostrano un’umanità urbana legata al mondo della periferia. Un bambino solo davanti a un vecchio pullmino, una famiglia con lo sfondo dei palazzoni lontani dal centro, un interno che racconta solitudini di oggi.

li gusti

“Parlo a te, ovunque tu sia, venuto al mondo senza sapere come, che stai imparando cosa vuol dire crescere.” – scrive in una didascalia Lauro. E ancora: “A voi che avete la mia età, ai più grandi, ai più piccoli, a chi vive da solo chi vive per gli altri. A Chi cerca l’amore, a chi non l’ha trovato mai.” Oppure: “Parlo a chi non ha avuto una famiglia, chi ha capito cosa significhi famiglia solo quando se ne è costruita una. Chi giocava con i propri genitori e oggi vede i segni del tempo sul loro volto, ieri a cavalcioni sulle loro gambe oggi dei figli da proteggere sulle proprie.”